Il caso che si commenta ha a oggetto il rigetto da parte delle autorità romene della richiesta di riconoscimento di personalità giuridica e d’iscrizione nell’apposito registro dei sindacati riconosciuti del sindacato Pa˘storul bun (Il buon pastore) (1). In particolare, la Corte Edu è stata chiamata a decidere sulla conformità di tale rigetto all’art. 11 della Convenzione che garantisce la libertà di costituire e aderire a un sindacato per la protezione dei propri interessi.

Libertà sindacale e libertà religiosa. Il (non) bilanciamento della Grande Camera

Protopapa, Venera
2014-01-01

Abstract

Il caso che si commenta ha a oggetto il rigetto da parte delle autorità romene della richiesta di riconoscimento di personalità giuridica e d’iscrizione nell’apposito registro dei sindacati riconosciuti del sindacato Pa˘storul bun (Il buon pastore) (1). In particolare, la Corte Edu è stata chiamata a decidere sulla conformità di tale rigetto all’art. 11 della Convenzione che garantisce la libertà di costituire e aderire a un sindacato per la protezione dei propri interessi.
libertà sindacale, libertà religiosa, Cedu
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/971304
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact