La nota di commento ha ad oggetto due ordinanze della Sezione lavoro del Tribunale di Brescia che rappresentano, a quanto risulta, la prima applicazione giurisprudenziale del divieto di discriminare sulla base delle convinzioni personali posto dal d.lgs. n. 216/03, in attuazione degli obblighi derivanti dalla Direttiva n. 2000/78/Ce

Due decisioni sul divieto di discriminare sulla base delle convinzioni personali. Il caso del “sole delle alpi"

Protopapa, Venera
2011-01-01

Abstract

La nota di commento ha ad oggetto due ordinanze della Sezione lavoro del Tribunale di Brescia che rappresentano, a quanto risulta, la prima applicazione giurisprudenziale del divieto di discriminare sulla base delle convinzioni personali posto dal d.lgs. n. 216/03, in attuazione degli obblighi derivanti dalla Direttiva n. 2000/78/Ce
discriminazione, opinioni politiche, legittimazione attiva
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/971300
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact