Il difensore, di fiducia o d'ufficio, non cassazionista può nominare un sostituto abilitato al giudizio di legittimità: l'atto di ricorso è ammissibile.