Molto è stato scritto sulla crisi dell’impegno e sulla mancanza di partecipazione (Gelli, 2005). Le ragioni di questo ritiro sembrano collocarsi nell’indebolimento o nel venir meno della solidarietà e del bene comune quali valori che muovono all’azione. Così, a fronte di una minoranza che si impegna, si riscontra la presenza di una maggioranza che sembra passiva e silenziosa. All’interno di questa maggioranza possiamo collocare due categorie di persone: i giovani e i cittadini con scarsa o nulla fiducia nelle istituzioni, soprattutto in quelle pubbliche e nello Stato, nei confronti dei quali potrebbero essere necessari specifici investimenti per accompagnarli a rendersi meno latenti.

Nuove forme di impegno e di cittadinanza attiva: la partecipazione del futuro

MENEGHINI, Anna Maria
2017-01-01

Abstract

Molto è stato scritto sulla crisi dell’impegno e sulla mancanza di partecipazione (Gelli, 2005). Le ragioni di questo ritiro sembrano collocarsi nell’indebolimento o nel venir meno della solidarietà e del bene comune quali valori che muovono all’azione. Così, a fronte di una minoranza che si impegna, si riscontra la presenza di una maggioranza che sembra passiva e silenziosa. All’interno di questa maggioranza possiamo collocare due categorie di persone: i giovani e i cittadini con scarsa o nulla fiducia nelle istituzioni, soprattutto in quelle pubbliche e nello Stato, nei confronti dei quali potrebbero essere necessari specifici investimenti per accompagnarli a rendersi meno latenti.
9788898010448
Cittadinanza attiva, impegno civico, partecipazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/958139
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact