Il ruolo di Pierre Coste, in relazione a Leibniz, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non si è limitato a fornire al filosofo di Lipsia le condizioni materiali di possibilità per accedere alla filosofia di Locke senza alcuna difficoltà di comprensione di una lingua (l'inglese) ancora poco conosciuta in Europa. Inoltre, l'interesse di Leibniz verso la filosofia di Locke non si è limitato alla lettura della traduzione francese del Saggio sull'intelletto umano (1690: prima edizione; 1700: quarta edizione) fatta da Coste e pubblicata nel 1700. Dal 1706 fino 1712, Coste e Leibniz avviano un dialogo epistolare, di cui una parte è stata dedicata alla questione della libertà del soggetto e all'indifferenza, in occasione della comunicazione, da parte di Coste, delle correzioni inedite di Locke al suo saggio (per la seconda edizione francese, poi pubblicata nel 1729). Si tratta quindi di esaminare ciò che è, sotto tutti gli aspetti (come detto Coste) una "bella dissertazione sulla libertà" e si presenta come la continuazione ideale di uno dei più importanti inediti leibniziani, i Nuovi saggi sull'intelletto umano. Anche in questo caso, la lingua francese è il "trait d'union" tra Leibniz e la filosofia inglese in generale.

Le dialogue épistolaire entre Leibniz et Pierre Coste: la discussion sur la liberté à l’occasion des corrections à la traduction française de l’Essay lockien

POGGI, Davide
2016-01-01

Abstract

Il ruolo di Pierre Coste, in relazione a Leibniz, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non si è limitato a fornire al filosofo di Lipsia le condizioni materiali di possibilità per accedere alla filosofia di Locke senza alcuna difficoltà di comprensione di una lingua (l'inglese) ancora poco conosciuta in Europa. Inoltre, l'interesse di Leibniz verso la filosofia di Locke non si è limitato alla lettura della traduzione francese del Saggio sull'intelletto umano (1690: prima edizione; 1700: quarta edizione) fatta da Coste e pubblicata nel 1700. Dal 1706 fino 1712, Coste e Leibniz avviano un dialogo epistolare, di cui una parte è stata dedicata alla questione della libertà del soggetto e all'indifferenza, in occasione della comunicazione, da parte di Coste, delle correzioni inedite di Locke al suo saggio (per la seconda edizione francese, poi pubblicata nel 1729). Si tratta quindi di esaminare ciò che è, sotto tutti gli aspetti (come detto Coste) una "bella dissertazione sulla libertà" e si presenta come la continuazione ideale di uno dei più importanti inediti leibniziani, i Nuovi saggi sull'intelletto umano. Anche in questo caso, la lingua francese è il "trait d'union" tra Leibniz e la filosofia inglese in generale.
978-3-487-15428-2
liberté du sujet, indifférence, Locke, Leibniz, Pierre Coste, Hobbes, volonté, Nouveaux essais, entendement humain
Le rôle de Pierre Coste, par rapport à Leibniz, contrairement à ce que l’on peut penser, ne s’est pas limité à fournir au philosophe de Leipzig les conditions de possibilité matérielle pour accéder à la philosophie lockienne sans toutes les difficultés liées à la compréhension d’une langue (l’anglais) encore peu connue en Europe. Du reste, l’intérêt de Leibniz envers la philosophie de Locke ne s’est pas borné à la lecture de la traduction française de l’Essay concerning Humane Understanding (1690: première édition; 1700: quatrième édition) de Locke faite par Coste et publiée en 1700. Depuis 1706 jusqu’en 1712, Coste et Leibniz ont engagé un dialogue épistolaire dont une partie a été dédiée à la question de la liberté du sujet et de l’indifférence, à l’occasion de la communication, par Coste, des corrections inédites de Locke à son Essai (en vue d’une deuxième édition française, qui paraîtra en 1729). Il s’agit donc d’examiner ce qui est, sous tous les aspects (comme le dit Coste), une «belle Dissertation sur la Liberté» et se présente comme la continuation idéale d’un des plus importants inédits leibniziens, les Nouveaux essais sur l’entendement humain. Encore une fois, la langue française est le “trait d’union” entre Leibniz et la philosophie anglaise en général.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
POGGI_Leibniz Congress 2016_PUBBLICATO_2016.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Articolo principale pubblicato
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 15.96 MB
Formato Adobe PDF
15.96 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/953990
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact