A Verona nella prima metà del '300: i segni della renovatio