Illecita percezione di erogazioni pubbliche: quando “comincia” e quando “finisce”