Dopo la guerra contro gli Illiri i Romani furono ritenuti benefattori del mondo greco e furono ammessi ai giochi Istmici. L'ammissione ai giochi panellenici era possibile solo ai Greci, per cui i Romani furono considerati allora (anche se in modo fittizio) come Greci, probabilmente di origine corinzia, vista la storia della dinastia dei Tarquinii. Roma infatti aveva protetto allora tutte le colonie corinzie dello Ionio e dell'Adriatico. Nel contempo i Romani furono ammessi ai misteri eleusini.

Istmia come luogo di incontro fra Greci e Romani

MASTROCINQUE, Attilio
2013-01-01

Abstract

Dopo la guerra contro gli Illiri i Romani furono ritenuti benefattori del mondo greco e furono ammessi ai giochi Istmici. L'ammissione ai giochi panellenici era possibile solo ai Greci, per cui i Romani furono considerati allora (anche se in modo fittizio) come Greci, probabilmente di origine corinzia, vista la storia della dinastia dei Tarquinii. Roma infatti aveva protetto allora tutte le colonie corinzie dello Ionio e dell'Adriatico. Nel contempo i Romani furono ammessi ai misteri eleusini.
9789603543282
storia romana; storia greca; religione greca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/873586
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact