Opercula inscripta: alcune riflessioni in margine al convegno