Numerose ricerche hanno rilevato come le Emozioni Positive (EP) segnalino un funzionamento ottimale. Recentemente, Fredrickson (2004) ha proposto un modello teorico (Broaden-and-build Theory) secondo cui le EP non solo scaturiscono dal funzionamento ottimale, ma sono in grado di produrlo: la presenza di EP contribuirebbe all’annullamento della tensione fisiologica indotta da emozioni spiacevoli (EN) e all’ampliamento momentaneo dei repertori pensiero-azione individuali (apertura mentale), creando una spirale ascendente verso il funzionamento ottimale.Con riferimento al modello ed ai risultati di Fredrickson e collaboratori conseguiti attraverso l’induzione di EP con storie, filmati, ecc., la ricerca ipotizza che il rilassamento corporeo possa incrementare l’intensità delle EP e di conseguenza produrre gli effetti benefici attribuibili ad esse.Il disegno sperimentale prevedeva:• gruppo sperimentale (partecipanti a training di rilassamento), gruppo di controllo (partecipanti con ansia indotta)• rilevazione delle intensità emotive prima del rilassamento/ansia (pre-test), rilevazione delle intensità emotive e apertura mentale dopo il rilassamento/ansia (post-test)Una lista di 16 termini emotivi è stata utilizzata per valutare l’intensità dell'esperienza emotiva pre/post (scala Likert a 5 punti), mentre per indagare l'apertura mentale conseguente sono stati utilizzati un compito di produzione grafica ed il global-local visual processing task.I risultati preliminari mostrano che il rilassamento costituisce una tecnica che incrementa l’intensità delle EP (incremento medio = 0,39) e riduce quella delle EN (decremento medio = -0,44), nonostante le EP registrino intensità medie più elevate già nel pre-test (MEP = 2,73; MEN =1,78). Tale effetto ci permette di anticipare che, anche a livello di apertura mentale, i dati di confronto tra i due gruppi possano produrre differenze significative.Sembra dunque possibile sostenere che gli effetti positivi del rilassamento, da tempo osservati da clinici e ricercatori, passino anche attraverso l’induzione di EP che, a loro volta, sono presupposto per l’attivazione della spirale positiva verso il benessere.

DAL RILASSAMENTO AL FUNZIONAMENTO OTTIMALE

MENEGHINI, Anna Maria;NENCINI, Alessio;
2010

Abstract

Numerose ricerche hanno rilevato come le Emozioni Positive (EP) segnalino un funzionamento ottimale. Recentemente, Fredrickson (2004) ha proposto un modello teorico (Broaden-and-build Theory) secondo cui le EP non solo scaturiscono dal funzionamento ottimale, ma sono in grado di produrlo: la presenza di EP contribuirebbe all’annullamento della tensione fisiologica indotta da emozioni spiacevoli (EN) e all’ampliamento momentaneo dei repertori pensiero-azione individuali (apertura mentale), creando una spirale ascendente verso il funzionamento ottimale.Con riferimento al modello ed ai risultati di Fredrickson e collaboratori conseguiti attraverso l’induzione di EP con storie, filmati, ecc., la ricerca ipotizza che il rilassamento corporeo possa incrementare l’intensità delle EP e di conseguenza produrre gli effetti benefici attribuibili ad esse.Il disegno sperimentale prevedeva:• gruppo sperimentale (partecipanti a training di rilassamento), gruppo di controllo (partecipanti con ansia indotta)• rilevazione delle intensità emotive prima del rilassamento/ansia (pre-test), rilevazione delle intensità emotive e apertura mentale dopo il rilassamento/ansia (post-test)Una lista di 16 termini emotivi è stata utilizzata per valutare l’intensità dell'esperienza emotiva pre/post (scala Likert a 5 punti), mentre per indagare l'apertura mentale conseguente sono stati utilizzati un compito di produzione grafica ed il global-local visual processing task.I risultati preliminari mostrano che il rilassamento costituisce una tecnica che incrementa l’intensità delle EP (incremento medio = 0,39) e riduce quella delle EN (decremento medio = -0,44), nonostante le EP registrino intensità medie più elevate già nel pre-test (MEP = 2,73; MEN =1,78). Tale effetto ci permette di anticipare che, anche a livello di apertura mentale, i dati di confronto tra i due gruppi possano produrre differenze significative.Sembra dunque possibile sostenere che gli effetti positivi del rilassamento, da tempo osservati da clinici e ricercatori, passino anche attraverso l’induzione di EP che, a loro volta, sono presupposto per l’attivazione della spirale positiva verso il benessere.
Emozioni Positive, apertura mentale, global-local visual processing task, benessere
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/627169
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact