Introduzione Trattasi di soggetto di sesso maschile deceduto durante una lite per trauma orbitario causato da una stecca da biliardo. Materiali e metodi L’ispezione esterna del cadavere ha permesso di rilevare lesioni ecchimotico-escoriativo al capo e agli arti ed esiti di intervento neurochirurgico in regione fronto-parietale destra. Si è proceduto ad esame autoptico: non si rilevavano lesioni cervicali, toraciche ed addominali. Dopo sezione atipica del cuoio capelluto ed asportata la calotta cranica, l'encefalo era edematoso, flaccido, privo di liquor e con aree emorragiche sub-arcanoidee al lobo temporale destro e ai lobi parietali parasagittali, più a sinistra, con imbibizione emoglobinica delle leptomeningi e della dura. Asportato l'encefalo e la dura, si rilevava frattura comminuta del pilastro antero-laterale della grande ala dello sfenoide. Si procedeva a dissezione dell'occhio destro rilevando contusione della congiuntiva supero-mediale a livello del fornice. Asportato il bulbo con scollamento del periostio dell'orbita si osservava ematoma del corpo adiposo orbitario in corrispondenza del tetto e del fondo dell’orbita. Dopo lavaggio del materiale necrotico si rilevava sfondamento dell'apice dell'orbita attorno alla fessura orbitaria superiore e frattura del contorno laterale del forame ottico sotto il processo clinoideo della piccola ala dello sfenoide, di cm 2x1,5. Si è proceduto a sezioni coronali dell’encefalo fissato rilevando infarto emorragico massivo del lobo temporale destro fino ai nuclei della base. Le sezioni seriate dell’arteria cerebrale media di destra rilevavano trombosi del lume e piccola soluzione di continuo della parete. L’esame immunoistochimico con CD31 ha confermato la natura trombotica del materiale fibrino-ematico occludente il lume. Risultati L’autopsia ha rilevato un infarto cerebrale emorragico interessante il lobo temporale destro fino ai nuclei della base; frattura comminuta interessante la porzione del pilastro antero-laterale della grande ala dello sfenoide; contusione congiuntivale; esteso ematoma del tetto dell’orbita in assenza di lesione penetrante della congiuntiva bulbare, del fornice o della congiuntiva palpebrale. Sussisteva solo piccola ferita lacero-contusa in corrispondenza della commissura palpebrale interna. Conclusioni Il decesso è stato causato da un trauma non penetrante interessante l’arteria cerebrale media nel punto in cui essa decorre adesa alla parete posteriore dell’orbita. Questo trauma ha causato la trombosi dell’arteria cerebale media ed emorragia subaracnoidea con infarto emorragico massivo sub emisferico destro.

TRAUMA ORBITARIO PER MEZZO DI UNA STECCA DA BILIARDO CON TROMBOSI DELL’ARTERIA CEREBRALE MEDIA ED INFARTO CEREBRALE EMORRAGICO

CIRIELLI, Vito;DE LEO, Domenico
2010

Abstract

Introduzione Trattasi di soggetto di sesso maschile deceduto durante una lite per trauma orbitario causato da una stecca da biliardo. Materiali e metodi L’ispezione esterna del cadavere ha permesso di rilevare lesioni ecchimotico-escoriativo al capo e agli arti ed esiti di intervento neurochirurgico in regione fronto-parietale destra. Si è proceduto ad esame autoptico: non si rilevavano lesioni cervicali, toraciche ed addominali. Dopo sezione atipica del cuoio capelluto ed asportata la calotta cranica, l'encefalo era edematoso, flaccido, privo di liquor e con aree emorragiche sub-arcanoidee al lobo temporale destro e ai lobi parietali parasagittali, più a sinistra, con imbibizione emoglobinica delle leptomeningi e della dura. Asportato l'encefalo e la dura, si rilevava frattura comminuta del pilastro antero-laterale della grande ala dello sfenoide. Si procedeva a dissezione dell'occhio destro rilevando contusione della congiuntiva supero-mediale a livello del fornice. Asportato il bulbo con scollamento del periostio dell'orbita si osservava ematoma del corpo adiposo orbitario in corrispondenza del tetto e del fondo dell’orbita. Dopo lavaggio del materiale necrotico si rilevava sfondamento dell'apice dell'orbita attorno alla fessura orbitaria superiore e frattura del contorno laterale del forame ottico sotto il processo clinoideo della piccola ala dello sfenoide, di cm 2x1,5. Si è proceduto a sezioni coronali dell’encefalo fissato rilevando infarto emorragico massivo del lobo temporale destro fino ai nuclei della base. Le sezioni seriate dell’arteria cerebrale media di destra rilevavano trombosi del lume e piccola soluzione di continuo della parete. L’esame immunoistochimico con CD31 ha confermato la natura trombotica del materiale fibrino-ematico occludente il lume. Risultati L’autopsia ha rilevato un infarto cerebrale emorragico interessante il lobo temporale destro fino ai nuclei della base; frattura comminuta interessante la porzione del pilastro antero-laterale della grande ala dello sfenoide; contusione congiuntivale; esteso ematoma del tetto dell’orbita in assenza di lesione penetrante della congiuntiva bulbare, del fornice o della congiuntiva palpebrale. Sussisteva solo piccola ferita lacero-contusa in corrispondenza della commissura palpebrale interna. Conclusioni Il decesso è stato causato da un trauma non penetrante interessante l’arteria cerebrale media nel punto in cui essa decorre adesa alla parete posteriore dell’orbita. Questo trauma ha causato la trombosi dell’arteria cerebale media ed emorragia subaracnoidea con infarto emorragico massivo sub emisferico destro.
Trauma cerebrale; Arteria cerebrale media
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/511165
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact