Erudizione, collezionismo e scavi tra Seicento e Novecento