Il trattamento delle stenosi della FAV sia native che protesiche si avvale abitualmente sia della radiologia interventistica che di diverse tecniche chirurgiche. Riportiamo la nostra esperienza di trattamento di FAV con stenosi mediante posizionamento di jump-graft (JG), (inserimento di un segmento di protesi in PTFE in sostituzione del tratto di vena stenotico) confrontando questa tecnica chirurgica con il tradizionale allestimento di una neoanastomosi (NEO) o con la correzione mediante angioplastica (PTA).

CORREZIONE DELLA STENOSI DELLA FISTOLA ARTEROVENOSA (FAV): IL JUMP-GRAFT È L’OPZIONE MIGLIORE NELLE FAV DELL’AVAMBRACCIO?

BEDOGNA, VALERIA;LIPARI, GIOVANNI;CAVALLINI, Alvise;MANSUETO, Giancarlo;GULINO, Francesco;BAGGIO, Elda;TESSITORE, NICOLA
2008

Abstract

Il trattamento delle stenosi della FAV sia native che protesiche si avvale abitualmente sia della radiologia interventistica che di diverse tecniche chirurgiche. Riportiamo la nostra esperienza di trattamento di FAV con stenosi mediante posizionamento di jump-graft (JG), (inserimento di un segmento di protesi in PTFE in sostituzione del tratto di vena stenotico) confrontando questa tecnica chirurgica con il tradizionale allestimento di una neoanastomosi (NEO) o con la correzione mediante angioplastica (PTA).
HEMODIALISYS; Arteriovenous fistula; graft
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/476093
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact