Il contributo propone alcuni esempi di applicazione del metodo pragmatico alla lettura del 'de beneficiis' senecano: al di là delle differenze ideologiche e culturali tra l'opera di Seneca e la pragmatica della comunicazione, si possono identificare rilevanti somiglianze fra il trattato antico e la teoria contemporanea dell'interazione, per quanto riguarda gli aspetti operativi del beneficium. L'intervento presenta una riflessione metodologica sull'utilità di un approccio pragmatico alla lettura del trattato di Seneca e nel contempo sui limiti che è opportuno osservare nell'uso di questa metodologia per non rischiare forzature nel confronto fra teorie della relazione antiche e moderne.

Pragmatica del 'beneficium' in Seneca

RACCANELLI, Renata
2011

Abstract

Il contributo propone alcuni esempi di applicazione del metodo pragmatico alla lettura del 'de beneficiis' senecano: al di là delle differenze ideologiche e culturali tra l'opera di Seneca e la pragmatica della comunicazione, si possono identificare rilevanti somiglianze fra il trattato antico e la teoria contemporanea dell'interazione, per quanto riguarda gli aspetti operativi del beneficium. L'intervento presenta una riflessione metodologica sull'utilità di un approccio pragmatico alla lettura del trattato di Seneca e nel contempo sui limiti che è opportuno osservare nell'uso di questa metodologia per non rischiare forzature nel confronto fra teorie della relazione antiche e moderne.
9789025612757
Seneca; 'beneficium'; pragmatica della comunicazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/442337
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact