Il rischio di nefrotossicità deve essere considerato in corso di terapia con aminoglicosidi e vancomicina. I cementi ossei in polimetilmetacrilato (PMMA) addizionati con antibiotici (aminoglicosidi e/o vancomicina) sono attualmente utilizzati come carrier locali di antibiotici nel trattamento di infezioni protesiche in ortopedia (protesi temporanee d’anca o ginocchio - cosiddetti spaziatori- o perline in PMMA addizionato di antibiotico), in quanto permettono di ottenere un elevato rilascio locale di antibiotico, basse concentrazioni sistemiche e riducendo il rischio di reazioni avverse. Il rischio di nefrotossicità viene associato a concentrazioni seriche di gentamicina superiori a 2 mg/l e a 20 mg/l per Vancomicina; inoltre questo aumenta quando le concentrazioni seriche di valle rimangono elevate per periodi prolungati, oppure quando gentamicina e vancomicina vengono somministrate in associazione. Pochi sono i dati disponibili sul rilascio in vivo di antibiotici dai cementi in sede locale e il passaggio a livello sistemico, così come sulla loro tossicità.

Rischio di nefrotossicità per terapia locale con cementi ossei antibiotati (aminoglicosidi e glicopeptidi) nelle infezioni protesiche

BERTAZZONI MINELLI, Elisa;BENINI, Anna;Magnan, Bruno;
2009

Abstract

Il rischio di nefrotossicità deve essere considerato in corso di terapia con aminoglicosidi e vancomicina. I cementi ossei in polimetilmetacrilato (PMMA) addizionati con antibiotici (aminoglicosidi e/o vancomicina) sono attualmente utilizzati come carrier locali di antibiotici nel trattamento di infezioni protesiche in ortopedia (protesi temporanee d’anca o ginocchio - cosiddetti spaziatori- o perline in PMMA addizionato di antibiotico), in quanto permettono di ottenere un elevato rilascio locale di antibiotico, basse concentrazioni sistemiche e riducendo il rischio di reazioni avverse. Il rischio di nefrotossicità viene associato a concentrazioni seriche di gentamicina superiori a 2 mg/l e a 20 mg/l per Vancomicina; inoltre questo aumenta quando le concentrazioni seriche di valle rimangono elevate per periodi prolungati, oppure quando gentamicina e vancomicina vengono somministrate in associazione. Pochi sono i dati disponibili sul rilascio in vivo di antibiotici dai cementi in sede locale e il passaggio a livello sistemico, così come sulla loro tossicità.
cementi ossei antibiotati,, nefotossicita, glicopeptidi, aminoglicosidi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/415738
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact