La filosofia ermeneutica, che dopo Dilthey si è orientata alle opere dello "spirito oggettivo" ha messo tra parentesi il tema della comunanza effettiva delle persone come soggetti che hanno un nome e cognome, ed una storia di vita. Il saggio, partendo dal dramma della morte, divenuto tema rilevante nella metafisica e nell'antropologia del Novecento, indica l'atteggiamento ermeneutico idoneo a recuperare questa dimensione della vita.

La comunione dei vivi con i morti

LOMBARDO, Mario
2011-01-01

Abstract

La filosofia ermeneutica, che dopo Dilthey si è orientata alle opere dello "spirito oggettivo" ha messo tra parentesi il tema della comunanza effettiva delle persone come soggetti che hanno un nome e cognome, ed una storia di vita. Il saggio, partendo dal dramma della morte, divenuto tema rilevante nella metafisica e nell'antropologia del Novecento, indica l'atteggiamento ermeneutico idoneo a recuperare questa dimensione della vita.
9788856841770
Ermeneutica; Morte; Eternità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/376610
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact