OBIETTIVI: L’abuso di alcol è un fenomeno frequente e preoccupante in relazione alla propria salute e a possibili incidenti (stradali, lavorativi, domestici), anche gravi. Lo studio ha esaminato gli accessi per esotossicosi alcolica presso il Pronto Soccorso (PS) dell’Ospedale Civile di Verona, negli anni 2007-2008. MATERIALI: Accessi valutati per: età, sesso, nazionalità, comune di residenza, stato civile, data e ora di accettazione, livello di urgenza e stato di coscienza all’ingresso, motivo dell’ingresso (esotossicosi pura o patologie secondarie), alcolemia ed esito. RIASSUNTO: Accessi totali 504; soggetti effettivi 310 (83,9% maschi): il 16,5% ha più accessi. Età media 40 anni. Il 57,4% dei pazienti riferisce lo stato civile (celibe/nubile il 51,1%). Italiani il 66,2%; stranieri (32,3%), prevalentemente rumeni (20,0%) e marocchini (15,0%). Il 63,2% abita nel comune di Verona. Accessi: nel 2007 49,6%, nel 2008 50,4%. Maggiore prevalenza in maggio (10,5%) e ottobre (10,3%); sabato (15,5%) e domenica (18,8%); dalle 18.00 alle 24.00 (media 7,5%). Codici triage più frequenti: Verde (66,3%) e Giallo (22,6%). Incosciente il 2,2% dei pazienti (100% maschi: il 63,6% codice Rosso). Diagnosi primaria di esotossicosi: 55,6% degli accessi. Il 4,0% dei casi è associato a incidente stradale (femmine 6/100, maschi 4/100). Alcolemia richiesta nel 46,6% dei casi: 2,6g/L la moda nelle femmine (8,8%), 3,2g/L nei maschi (6,2%). Il 60,1% dei maschi si allontana spontaneamente, il 54,7% delle femmine viene inviata al curante. Il 5,6% viene ricoverato. CONCLUSIONI: Gli accessi per tossicosi alcolica rappresentano la parte evidente di un fenomeno molto più diffuso. Determina conseguenze dirette ed indirette sullo stato di salute degli interessati e su chi viene coinvolto in eventi accidentali e comporta un importante carico economico, sociale e sanitario. Si auspicano interventi di promozione di corretti stili di vita e di recupero di chi abusa di alcool, congiuntamente a interventi legislativi e delle forze dell’ordine.

Alcool: che spasso!Godimento o deperimento?

MAJORI, Silvia;CAPRETTA, Francesca;SPERTINI, Silvia;TADDEI, Giulia;ROMANO, Gabriele
2009

Abstract

OBIETTIVI: L’abuso di alcol è un fenomeno frequente e preoccupante in relazione alla propria salute e a possibili incidenti (stradali, lavorativi, domestici), anche gravi. Lo studio ha esaminato gli accessi per esotossicosi alcolica presso il Pronto Soccorso (PS) dell’Ospedale Civile di Verona, negli anni 2007-2008. MATERIALI: Accessi valutati per: età, sesso, nazionalità, comune di residenza, stato civile, data e ora di accettazione, livello di urgenza e stato di coscienza all’ingresso, motivo dell’ingresso (esotossicosi pura o patologie secondarie), alcolemia ed esito. RIASSUNTO: Accessi totali 504; soggetti effettivi 310 (83,9% maschi): il 16,5% ha più accessi. Età media 40 anni. Il 57,4% dei pazienti riferisce lo stato civile (celibe/nubile il 51,1%). Italiani il 66,2%; stranieri (32,3%), prevalentemente rumeni (20,0%) e marocchini (15,0%). Il 63,2% abita nel comune di Verona. Accessi: nel 2007 49,6%, nel 2008 50,4%. Maggiore prevalenza in maggio (10,5%) e ottobre (10,3%); sabato (15,5%) e domenica (18,8%); dalle 18.00 alle 24.00 (media 7,5%). Codici triage più frequenti: Verde (66,3%) e Giallo (22,6%). Incosciente il 2,2% dei pazienti (100% maschi: il 63,6% codice Rosso). Diagnosi primaria di esotossicosi: 55,6% degli accessi. Il 4,0% dei casi è associato a incidente stradale (femmine 6/100, maschi 4/100). Alcolemia richiesta nel 46,6% dei casi: 2,6g/L la moda nelle femmine (8,8%), 3,2g/L nei maschi (6,2%). Il 60,1% dei maschi si allontana spontaneamente, il 54,7% delle femmine viene inviata al curante. Il 5,6% viene ricoverato. CONCLUSIONI: Gli accessi per tossicosi alcolica rappresentano la parte evidente di un fenomeno molto più diffuso. Determina conseguenze dirette ed indirette sullo stato di salute degli interessati e su chi viene coinvolto in eventi accidentali e comporta un importante carico economico, sociale e sanitario. Si auspicano interventi di promozione di corretti stili di vita e di recupero di chi abusa di alcool, congiuntamente a interventi legislativi e delle forze dell’ordine.
alcol; incidenti; Pronto Soccorso
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/341206
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact