La giurisprudenza di merito torna ad occuparsi della questione concernente l’applicabilita` dell’istituto della sostituzione esecutiva, di cui all’art. 511 c.p.c., alla fase di riparto dell’attivo fallimentare, con un provvedimento che, optando per la soluzione negativa, si pone in contrasto con le rare e precedenti pronunce.

Domanda di sostituzione ex art. 511 c.p.c. nel fallimento.

ONNIBONI, Claudia
2009-01-01

Abstract

La giurisprudenza di merito torna ad occuparsi della questione concernente l’applicabilita` dell’istituto della sostituzione esecutiva, di cui all’art. 511 c.p.c., alla fase di riparto dell’attivo fallimentare, con un provvedimento che, optando per la soluzione negativa, si pone in contrasto con le rare e precedenti pronunce.
Fallimento - Ripartizione dell'attivo - Domanda di sostituzione ex art. 511 c.p.c.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/338662
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact