Un nuovo paradigma dell'energia?