Qualche considerazione su Salgari e Karl May