La "precarietà" di un vincolo pur potenzialmente stabile e il c.d. processo di privatizzazione della famiglia impongono di coniugare la solidarietà di cui è espressione indubbia la comunità familiare con la necessità di salvaguardare lo sviluppo e la realizzazione della personalità dei suoi membri. In questa prospettiva si dovrebbe innestare il potere riconosciuto ai coniugi di regolamentare le relazioni familiari, come nella fisiologia così nella patologia del rapporto.

Relazione introduttiva

RUSCELLO, Francesco
2006-01-01

Abstract

La "precarietà" di un vincolo pur potenzialmente stabile e il c.d. processo di privatizzazione della famiglia impongono di coniugare la solidarietà di cui è espressione indubbia la comunità familiare con la necessità di salvaguardare lo sviluppo e la realizzazione della personalità dei suoi membri. In questa prospettiva si dovrebbe innestare il potere riconosciuto ai coniugi di regolamentare le relazioni familiari, come nella fisiologia così nella patologia del rapporto.
881326237X
Famiglia; Separazione e divorzio; Accordi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/305955
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact