La voce delle emozioni. Sincerità e simulazione nella teoria retorica dei romani