Il "parere" di Maffei per l'Università di Torino e la sua opera per il lapidario