Il saggio analizza il nesso che sussiste tra le libertà degli operatori dell'informazione che operano nelle imprese editoriali, le libertà dell'imprenditore e l'incidenza che esse hanno sulla formazione del consenso e la democrazia. Si propongono così modiche agli strumenti per assicurare, mediante un nuovo statuto dell'impresa giornalistica, il pluralismo interno e, quindi, delle ricadute virtuose sul circuito politico-rappresentativo e sulla formazione della pubblica opinione.

Libertà dei giornalisti e libertà dei cittadini

PEDRAZZA GORLERO, Maurizio
2000

Abstract

Il saggio analizza il nesso che sussiste tra le libertà degli operatori dell'informazione che operano nelle imprese editoriali, le libertà dell'imprenditore e l'incidenza che esse hanno sulla formazione del consenso e la democrazia. Si propongono così modiche agli strumenti per assicurare, mediante un nuovo statuto dell'impresa giornalistica, il pluralismo interno e, quindi, delle ricadute virtuose sul circuito politico-rappresentativo e sulla formazione della pubblica opinione.
Libertà di manifestazione del pensiero; libertà di stampa; libertà di informazione; professione giornalistica; pluralismo interno; libertà dei cittadini
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/23981
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact