L'istruzione è situazione esistenziale dell'individuo da garantire, nei limiti della capacità e della meritevolezza, anche nei gradi più alti. Sotto questo aspetto, la legislazione ordinaria non si manifesta all'altezza del compito attribuitole dal Costituente. Occorre una virata nella consapevolezza che il grado di civiltà e di democrazia di un Paese si misurano anche, e principalmente, in considerazione della "ricchezza intellettuale" e del grado di riconoscimento che lo Stato attribuisce ai diritti culturali.

Diritto all'istruzione e accesso ai gradi più alti degli studi

RUSCELLO, Francesco
1996

Abstract

L'istruzione è situazione esistenziale dell'individuo da garantire, nei limiti della capacità e della meritevolezza, anche nei gradi più alti. Sotto questo aspetto, la legislazione ordinaria non si manifesta all'altezza del compito attribuitole dal Costituente. Occorre una virata nella consapevolezza che il grado di civiltà e di democrazia di un Paese si misurano anche, e principalmente, in considerazione della "ricchezza intellettuale" e del grado di riconoscimento che lo Stato attribuisce ai diritti culturali.
Persona; Diritti; Istruzione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/19558
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact