Storia letteraria del Duecento: le «due strade» di Mario Apollonio