Costituisce grave insubordinazione, da sanzionare con il licenziamento per giusta causa, il comportamento del lavoratore che, a mezzo di tre e-mail e di un messaggio sul proprio profilo Facebook, compie comunicazioni dai contenuti gravemente offensivi e sprezzanti nei confronti delle sue dirette superiori e degli stessi vertici aziendali

La dilatazione della nozione di insubordinazione nel contesto social

stefania battistelli
2022-01-01

Abstract

Costituisce grave insubordinazione, da sanzionare con il licenziamento per giusta causa, il comportamento del lavoratore che, a mezzo di tre e-mail e di un messaggio sul proprio profilo Facebook, compie comunicazioni dai contenuti gravemente offensivi e sprezzanti nei confronti delle sue dirette superiori e degli stessi vertici aziendali
Licenziamento individuale, Licenziamento disciplinare, Violazione Contratto collettivo, Insubordinazione grave, Giusta causa
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1067643
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact