L’intervento presenta un quadro delle consuetudini pedagogiche dell’aristocrazia piemontese delineato da Alfieri nella "Vita" e nella sesta satira sull’"Educazione", trasposizione caricaturale di una situazione personalmente vissuta e patita, e intermedia tra le due redazioni dell’autobiografia, che condanna senza appello i cattivi maestri. Costruite sulle brevi battute di dialogo fra il borioso aristocratico e il modesto precettore, le terzine mettono in luce la scarsa rilevanza dell’educazione in sé e la bassa collocazione dei docenti nella scala sociale. Né è da escludere che la sesta satira di Ariosto "A Messer Pietro Bembo" sull’educazione, pur nella diversità di un registro esplicitamente oraziano, abbia lasciato traccia nella memoria letteraria di Alfieri.

«Frigio-Vandala stirpe»: precettori e discepoli nella "Vita" e nelle "Satire"

Salvade' A. M.
2012-01-01

Abstract

L’intervento presenta un quadro delle consuetudini pedagogiche dell’aristocrazia piemontese delineato da Alfieri nella "Vita" e nella sesta satira sull’"Educazione", trasposizione caricaturale di una situazione personalmente vissuta e patita, e intermedia tra le due redazioni dell’autobiografia, che condanna senza appello i cattivi maestri. Costruite sulle brevi battute di dialogo fra il borioso aristocratico e il modesto precettore, le terzine mettono in luce la scarsa rilevanza dell’educazione in sé e la bassa collocazione dei docenti nella scala sociale. Né è da escludere che la sesta satira di Ariosto "A Messer Pietro Bembo" sull’educazione, pur nella diversità di un registro esplicitamente oraziano, abbia lasciato traccia nella memoria letteraria di Alfieri.
978-88-906601-1-5
Vittorio Alfieri
Vita
Satire
Educazione
precettori
discepoli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Alfieri.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 160.04 kB
Formato Adobe PDF
160.04 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1063130
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact