LA SUCCESSIONE EREDITARIA DELLO STATO NELLA TRADIZIONE ROMANISTICA