Nel ricostruire la più recente pronuncia di legittimità in tema di ordine europeo di indagine, qui intervenuta per emendare l’ennesimo errore grave verificatosi nel contesto della procedura “passiva”, il contributo punta ad analizzarne cause ed effetti in rapporto alla vicenda concreta e nella sua proiezione sul sistema, specie con riguardo alla dogmatica delle invalidità processuali.

Continua la saga dei vizi capitali: contraddittorio violato nell’opposizione al riconoscimento dell’ordine europeo di sequestro probatorio.

Lorenzetto, Elisa
2020-01-01

Abstract

Nel ricostruire la più recente pronuncia di legittimità in tema di ordine europeo di indagine, qui intervenuta per emendare l’ennesimo errore grave verificatosi nel contesto della procedura “passiva”, il contributo punta ad analizzarne cause ed effetti in rapporto alla vicenda concreta e nella sua proiezione sul sistema, specie con riguardo alla dogmatica delle invalidità processuali.
"ordine europeo di indagine penale", "sequestro probatorio", "riconoscimento", "opposizione", "violazione del contraddittorio"
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1041895
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact