La tecnica delle oscillazioni forzate (FOT) è una metodica non invasiva per la valutazione della meccanica respiratoria ed impiega onde pressorie che sono sovrapposte al respiro corrente. Poiché tale tecnica non richiede manovre forzate, è facilmente utilizzabile anche nel soggetto pediatrico. Le oscillazioni a bassa frequenza sono trasmesse distalmente nelle vie aeree, consentendo un’a- nalisi delle disfunzioni esistenti anche nelle porzioni più periferiche del polmone, che sono as- sociate alla presenza di asma non controllato. Applicando la tecnica FOT è possibile calcolare l’impedenza (Z), ovvero la relazione tra la forza necessaria a muovere l’aria attraverso l’appa- rato respiratorio (pressione) e la quantità di aria e ettivamente spostata ( usso) (1-3).L’asma da sforzo (EIA) è caratterizzata da un transitorio aumento delle resistenze aeree in seguito a esercizio sico e si manifesta nel 40-90% dei soggetti asmatici. Un peggioramento del valore spirometrico FEV1 ≥ 10% dopo il test da sforzo è diagnostico per asma da sforzo, sebbene que- sto esame abbia una sensibilità del 40-60% a causa delle manovre forzate richieste (3-6).

Forced Oscillation Technique (FOT) nella valutazione dell’asma da sforzo in età pediatrica

Laura Tenero
;
Michele Piazza;Marco Zaffanello;Alessandro Bodini;Attilio Boner;Giorgio Piacentini.
2018-01-01

Abstract

La tecnica delle oscillazioni forzate (FOT) è una metodica non invasiva per la valutazione della meccanica respiratoria ed impiega onde pressorie che sono sovrapposte al respiro corrente. Poiché tale tecnica non richiede manovre forzate, è facilmente utilizzabile anche nel soggetto pediatrico. Le oscillazioni a bassa frequenza sono trasmesse distalmente nelle vie aeree, consentendo un’a- nalisi delle disfunzioni esistenti anche nelle porzioni più periferiche del polmone, che sono as- sociate alla presenza di asma non controllato. Applicando la tecnica FOT è possibile calcolare l’impedenza (Z), ovvero la relazione tra la forza necessaria a muovere l’aria attraverso l’appa- rato respiratorio (pressione) e la quantità di aria e ettivamente spostata ( usso) (1-3).L’asma da sforzo (EIA) è caratterizzata da un transitorio aumento delle resistenze aeree in seguito a esercizio sico e si manifesta nel 40-90% dei soggetti asmatici. Un peggioramento del valore spirometrico FEV1 ≥ 10% dopo il test da sforzo è diagnostico per asma da sforzo, sebbene que- sto esame abbia una sensibilità del 40-60% a causa delle manovre forzate richieste (3-6).
asma da sforzo, oscillometria
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Pneumologia Pediatrica, SIMRI 2018.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 641.04 kB
Formato Adobe PDF
641.04 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/999687
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact