Giovanni Maia Caruso, Il socio pubblico