Remote sensing e archeologia di un paesaggio marginale