Una contraddizione nel modello del reddito nominale di Friedman