Un postillato oliveriano e un distico latino in «versi concordanti» di Luigi Groto