LA MALATTIA DI PARKINSON (MDP) E' LA SECONDA PIU' COMUNE PATOLOGIA NEURODEGENERATIVA; ESSA PUO' COMPORTARE UN ELEVATO GRADI DI DISABILITA' CON RIPERCUSSIONI SULLA FUNZIONE DEL SOGGETTO, SULL'AUTONOMIA NELLE ADL E SULLA QUALITÀ' DI VITA. SEBBENE MOLTE STRATEGIE FARMACOLOGICHE E NON SIANO STATE PROPOSTE PER IL TRATTAMENTO DELLA MDP, NON ESISTE AL MOMENTO NE' UNA TERAPIA EZIOLOGICA NE' UN TRATTAMENTO EFFICACE SUI SEGNI MOTORI E NON DELLA MALATTIA, IN ASSENZA DI POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI. SCOPO DELLO STUDIO E' QUELLO DI VALUTARE L'EFFICACIA DI UN TRATTAMENTO AGOPUNTURA SUL MIGLIORAMENTO DEI SEGNI MOTORI NELLA MDP E DI EVIDENZIARE EVENTUALI CORRELATI DI NEUROIMAGING FUNZIONALE DURANTE COMPITI DI MOTOR IMAGERY. STUDIO RANDOMIZZATO-CONTROLLATO IN DOPPIO CIECO.SONO STATI RECLUTATI SOGGETTI CON MDP IDIOPATICA NON TREMORIGENA ED IN TERAPIA FARMACOLOGICA STABILE DA ALMENO 2 MESI. CRITERI DI INCLUSIONE:MMSE>24, H&Y 2-3, CAPACITA' DI CAMMINARE SENZA ASSISTENZA. I PAZIENTI SONO STATI SUDDIVISI IN GRUPPO REAL E SHAM.TRATTAMENTO: DIECI SEDUTE DI AGOPUNTURA A FREQUENZA QUOTIDIANA (30 MIN/SEDUTA); I SOGGETTI REAL SONO STATI SOTTOPOSTI A TRATTAMENTO AGOPUNTURA VERO;AI SOGGETTI SHAM VENIVANO INFISSI AGHI MOLTO SUPERFICIALMENTE, NON IN PUNTI DI AGOPUNTURA E NON STIMOLATI. TIMING DI VALUTAZIONE: PRIMA (T0) ED AL TERMINE (T1) DEL CICLO DI TRATTAMENTO.MISURE DI OUTOCOME: PARAMETRI SPAZIO-TEMPORALI DEL CAMMINO RETTILINEO (GAITRITE), EQUILIBRIO IN STATICA (POSTUROGRAFIA), PARAMETRI ST NEL CAMMINO IN CURVA (G-WALK), IMAGING NEUROFUNZIONALE (F-MRI DURANTE MOTOR IMAGERY). ANALISI STATISTICA. MANN-WHITNEY E WILKOXON. SONO STATI RECLUTATI 10 PAZIENTE, NESSUN DROP-OUT. I DUE GRUPPI ERANO OMOGENEI PER CARATTERISTICHE CLINICHE E DEMOGRAFICHE. ANALISI INTRA-GRUPPO: RIDUZIONE SIGNIFICATIVA DELLA CADENZA T1-T0 IN REAL, AUMENTO SIGNIFICATIVO CADENZA IN SHAM. ANALISI TRA-GRUPPI: DIFFERENZA SIGNIFICATIVA DI VELOCITA' T1-T0, DIFFERENZA SIGNIFICATIVA DI CADENZA T1-T0 ED DI CADENZA A T1. NON ULTERIORI DIFFERENZE SIGNIFICATIVE NELLE ALTRE MISURE DI OUTCOME. IL TRATTAMENTO AGOPUNTURALE POTREBBE MOSTRARE UTILITA' NEL CONTRIBUIRE AL MIGLIORAMENTO DEL PATTERN DEAMBULATORIO DEI SOGGETTI CON MDP, MODIFICANDONE LA CADENZA. IDEALE ED AUSPICABILE L'ASSOCIAZIONE TRA DIFFERENTI TRATTAMENTI, IN AMBITO RIABILITATIVO.

VALUTAZIONE DELL'EFFICACIA DI UN PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO AGOPUNTURA SUI SEGNI MOTORI DELLA MALATTIA DI PARKINSON E SUI CORRELATI DI NEUROIMAGING FUNZIONALE. STUDIO PILOTA RANDOMIZZATO CONTROLLATO

TAMBURIN, Stefano;Castellazzi, Paola;Chemello, E.;SMANIA, Nicola;PICELLI, Alessandro
2016

Abstract

LA MALATTIA DI PARKINSON (MDP) E' LA SECONDA PIU' COMUNE PATOLOGIA NEURODEGENERATIVA; ESSA PUO' COMPORTARE UN ELEVATO GRADI DI DISABILITA' CON RIPERCUSSIONI SULLA FUNZIONE DEL SOGGETTO, SULL'AUTONOMIA NELLE ADL E SULLA QUALITÀ' DI VITA. SEBBENE MOLTE STRATEGIE FARMACOLOGICHE E NON SIANO STATE PROPOSTE PER IL TRATTAMENTO DELLA MDP, NON ESISTE AL MOMENTO NE' UNA TERAPIA EZIOLOGICA NE' UN TRATTAMENTO EFFICACE SUI SEGNI MOTORI E NON DELLA MALATTIA, IN ASSENZA DI POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI. SCOPO DELLO STUDIO E' QUELLO DI VALUTARE L'EFFICACIA DI UN TRATTAMENTO AGOPUNTURA SUL MIGLIORAMENTO DEI SEGNI MOTORI NELLA MDP E DI EVIDENZIARE EVENTUALI CORRELATI DI NEUROIMAGING FUNZIONALE DURANTE COMPITI DI MOTOR IMAGERY. STUDIO RANDOMIZZATO-CONTROLLATO IN DOPPIO CIECO.SONO STATI RECLUTATI SOGGETTI CON MDP IDIOPATICA NON TREMORIGENA ED IN TERAPIA FARMACOLOGICA STABILE DA ALMENO 2 MESI. CRITERI DI INCLUSIONE:MMSE>24, H&Y 2-3, CAPACITA' DI CAMMINARE SENZA ASSISTENZA. I PAZIENTI SONO STATI SUDDIVISI IN GRUPPO REAL E SHAM.TRATTAMENTO: DIECI SEDUTE DI AGOPUNTURA A FREQUENZA QUOTIDIANA (30 MIN/SEDUTA); I SOGGETTI REAL SONO STATI SOTTOPOSTI A TRATTAMENTO AGOPUNTURA VERO;AI SOGGETTI SHAM VENIVANO INFISSI AGHI MOLTO SUPERFICIALMENTE, NON IN PUNTI DI AGOPUNTURA E NON STIMOLATI. TIMING DI VALUTAZIONE: PRIMA (T0) ED AL TERMINE (T1) DEL CICLO DI TRATTAMENTO.MISURE DI OUTOCOME: PARAMETRI SPAZIO-TEMPORALI DEL CAMMINO RETTILINEO (GAITRITE), EQUILIBRIO IN STATICA (POSTUROGRAFIA), PARAMETRI ST NEL CAMMINO IN CURVA (G-WALK), IMAGING NEUROFUNZIONALE (F-MRI DURANTE MOTOR IMAGERY). ANALISI STATISTICA. MANN-WHITNEY E WILKOXON. SONO STATI RECLUTATI 10 PAZIENTE, NESSUN DROP-OUT. I DUE GRUPPI ERANO OMOGENEI PER CARATTERISTICHE CLINICHE E DEMOGRAFICHE. ANALISI INTRA-GRUPPO: RIDUZIONE SIGNIFICATIVA DELLA CADENZA T1-T0 IN REAL, AUMENTO SIGNIFICATIVO CADENZA IN SHAM. ANALISI TRA-GRUPPI: DIFFERENZA SIGNIFICATIVA DI VELOCITA' T1-T0, DIFFERENZA SIGNIFICATIVA DI CADENZA T1-T0 ED DI CADENZA A T1. NON ULTERIORI DIFFERENZE SIGNIFICATIVE NELLE ALTRE MISURE DI OUTCOME. IL TRATTAMENTO AGOPUNTURALE POTREBBE MOSTRARE UTILITA' NEL CONTRIBUIRE AL MIGLIORAMENTO DEL PATTERN DEAMBULATORIO DEI SOGGETTI CON MDP, MODIFICANDONE LA CADENZA. IDEALE ED AUSPICABILE L'ASSOCIAZIONE TRA DIFFERENTI TRATTAMENTI, IN AMBITO RIABILITATIVO.
Agopuntura, Parkinson, riabilitazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/953852
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact