Introduzione. I disturbi del cammino sono una causa comune di disabilità nei pazienti con ictus. Tra le nuove tecniche riabilitative, la stimolazione elettrica transcranica a corrente continua (tDCS) e la stimolazione elettrica trans-spinale a corrente continua (tsDCS) potrebbero influenzare i centri deputati al controllo della deambulazione. Scopo dello studio è verificare se la combinazione della tDCS e della tsDCS effettuata su pazienti con esiti cronicizzati di ictus cerebrale sottoposti a training riabilitativo robotico è più efficace della stimolazione singola (tDCS o tsDCS) nel miglioramento della deambulazione. Materiali e metodi. Il presente studio è un trial clinico randomizzato in doppio cieco. Dopo la valutazione iniziale (tempo T0) i pazienti sono stati randomizzati in tre gruppi di trattamento. Tutti i pazienti hanno effettuato 10 sessioni di training robotico del cammino, della durata di 20 minuti, 5 giorni alla settimana per due settimane consecutive, associate a stimolazione elettrica (Gruppo 1: tDCS e sham tsDCS; Gruppo 2: tsDCS e sham tDCS; Gruppo 3: tDCS e tsDCS). I pazienti sono stati valutati a tempo T1 (l’ultimo giorno del ciclo riabilitativo), T2 (dopo due settimane dalla fine del trattamento) e T3 (quattro settimane dalla fine del trattamento). Ogni valutazione clinica includeva le seguenti scale di valutazione: Modified Ashworth Scale (MAS), Berg Balance Scale, Motricity Index, Functional Ambulation Cathegory (FAC), Numerical Rating Scale (NRS), 10 meters walking test (10MWT), 6 minutes walking test (6MWT) e l’analisi cinematica del cammino mediante GAITRite Electronic Walkway. Risultati. 30 pazienti (22 maschi e 8 femmine, età media 62,5 anni). I confronti post-trattamento hanno evidenziato una differenza statisticamente significativa tra il gruppo 3 rispetto al gruppo 1 e al gruppo 2 a T1-T0 e T2-T0 per quanto riguarda il 6MWT e la cadenza. Conclusioni. I pazienti sottoposti a stimolazione combinata cerebrale e spinale presentano un migliore outcome del cammino, espresso come aumento della distanza percorsa e della cadenza, rispetto ai pazienti sottoposti a stimolazione singola cerebrale o spinale. Ulteriori studi saranno necessari per confermare questi risultati preliminari.

EFFETTI DELLA TDCS E DELLA TSDCS IN ASSOCIAZIONE A TRAINING ROBOTICO DEL CAMMINO SU PAZIENTI CRONICI CON ICTUS CEREBRALE. STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO IN DOPPIO CIECO

Castellazzi, Paola;PICELLI, Alessandro;GANDOLFI, MariaLuisa;SMANIA, Nicola
2014

Abstract

Introduzione. I disturbi del cammino sono una causa comune di disabilità nei pazienti con ictus. Tra le nuove tecniche riabilitative, la stimolazione elettrica transcranica a corrente continua (tDCS) e la stimolazione elettrica trans-spinale a corrente continua (tsDCS) potrebbero influenzare i centri deputati al controllo della deambulazione. Scopo dello studio è verificare se la combinazione della tDCS e della tsDCS effettuata su pazienti con esiti cronicizzati di ictus cerebrale sottoposti a training riabilitativo robotico è più efficace della stimolazione singola (tDCS o tsDCS) nel miglioramento della deambulazione. Materiali e metodi. Il presente studio è un trial clinico randomizzato in doppio cieco. Dopo la valutazione iniziale (tempo T0) i pazienti sono stati randomizzati in tre gruppi di trattamento. Tutti i pazienti hanno effettuato 10 sessioni di training robotico del cammino, della durata di 20 minuti, 5 giorni alla settimana per due settimane consecutive, associate a stimolazione elettrica (Gruppo 1: tDCS e sham tsDCS; Gruppo 2: tsDCS e sham tDCS; Gruppo 3: tDCS e tsDCS). I pazienti sono stati valutati a tempo T1 (l’ultimo giorno del ciclo riabilitativo), T2 (dopo due settimane dalla fine del trattamento) e T3 (quattro settimane dalla fine del trattamento). Ogni valutazione clinica includeva le seguenti scale di valutazione: Modified Ashworth Scale (MAS), Berg Balance Scale, Motricity Index, Functional Ambulation Cathegory (FAC), Numerical Rating Scale (NRS), 10 meters walking test (10MWT), 6 minutes walking test (6MWT) e l’analisi cinematica del cammino mediante GAITRite Electronic Walkway. Risultati. 30 pazienti (22 maschi e 8 femmine, età media 62,5 anni). I confronti post-trattamento hanno evidenziato una differenza statisticamente significativa tra il gruppo 3 rispetto al gruppo 1 e al gruppo 2 a T1-T0 e T2-T0 per quanto riguarda il 6MWT e la cadenza. Conclusioni. I pazienti sottoposti a stimolazione combinata cerebrale e spinale presentano un migliore outcome del cammino, espresso come aumento della distanza percorsa e della cadenza, rispetto ai pazienti sottoposti a stimolazione singola cerebrale o spinale. Ulteriori studi saranno necessari per confermare questi risultati preliminari.
Stimolazione cerebrale, ictus, riabilitazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/953650
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact