Note sulla catastrofe del senso: Bernhard, Gargani, Derrida