Su alcune tendenze della storiografia italiana