Derivanti dal primo convegno interamente consacrato a questo «ouvrier du théâtre» – per riprendere una dichiarazione di Anouilh stesso –, i contributi del presente volume permettono di sfatare alcuni pregiudizi della critica e di conoscere meglio una produzione multiforme e complessa, che sarebbe riduttivo limitare ad Antigone o apparentare, banalmente, alla tradizione delle pièces bien faites.

Jean Anouilh, artisan du théâtre, Elisabeth le corre, Benoît Barut (éds), Rennes, Presses Universitaires de Rennes, 2013 («Interferences»), pp. 328

PERAZZOLO, Paola
2015-01-01

Abstract

Derivanti dal primo convegno interamente consacrato a questo «ouvrier du théâtre» – per riprendere una dichiarazione di Anouilh stesso –, i contributi del presente volume permettono di sfatare alcuni pregiudizi della critica e di conoscere meglio una produzione multiforme e complessa, che sarebbe riduttivo limitare ad Antigone o apparentare, banalmente, alla tradizione delle pièces bien faites.
Teatro francese, teatro del Novecento, Jean Anouilh
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/927182
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact