Introduzione e ObiettiviA partire dal modello di Sonstroem (1976), che evidenzia come l’attrazione verso il gruppo favorisca una aumento irrealistico della propria autostima e delle competenze percepite; e dalla self determination theory (Decy e Ryan, 2000), l’obiettivo della ricerca esplorativa, è quello di identificare nelle scuole superiori l’età dove prevalgono le future scelte professionali “personali” (costanti per direzione e intensità e non influenzate dall’attrazione verso il gruppo di appartenenza) e costruire un modello integrato che permetta di comprendere il processo di influenza. Facendo riferimento ai modelli citati in precedenza si ipotizza che le scelte “personali” siano legate a motivazioni personali (costanti per direzione ed intensità), ad un livello di attrazione\coesione verso il gruppo “adeguato” e ad un locus of control interno.Campione105 studenti delle cinque classi delle scuole secondarie. 90 lavoratori divisi per livelli professionali (alto, medio, basso). Metodologia/StrumentiE’ stato costruito un questionario di motivazione al lavoro tramite una intervista strutturata ai lavoratori, realizzata con la tecnica del “Repertory Grid” (Kelly, 1955). E’ stato somministrato il questionario di motivazione al lavoro agli studenti per comprendere la motivazione verso la scelta professionale, al fine di validare il modello di Sonstroem, il questionario di coesione GEQ, Carron et al. (1985); la scala dell’autostima (Marini, 2000); e il locus of control (Di Fabio, 1998). Agli studenti viene richiesto, per comprendere la direzione della scelta (basso profilo, medio e alto), quale professione vorrebbero svolgere. Risultati I risultati sono significativi per p.<.05. Gli studenti, 102 su 105 scelgono professioni di alto profilo differenti dalla reali motivazioni descritte dai lavoratori. La correlazione parziale tra coesione e autostima in relazione al locus con un test a due code è stata confermata r= .214 p= .30 alfa= .05). La correlazione tra autostima e coesione ha evidenziato una relazione positiva (r= .196 p= .45 alfa= .05). Nella seconda e nella quarta classe le motivazioni sono “personali” ma il livello di coesione risulta minore nella quarta. L’analisi della varianza conferma tali differenze per p<.05. ConclusioniLa quarta classe sembrerebbe il periodo delle scelte personali.

Scelte ottimistiche e processi di influenza nel gruppo: un modello integrato

Bellini, Diego
2013-01-01

Abstract

Introduzione e ObiettiviA partire dal modello di Sonstroem (1976), che evidenzia come l’attrazione verso il gruppo favorisca una aumento irrealistico della propria autostima e delle competenze percepite; e dalla self determination theory (Decy e Ryan, 2000), l’obiettivo della ricerca esplorativa, è quello di identificare nelle scuole superiori l’età dove prevalgono le future scelte professionali “personali” (costanti per direzione e intensità e non influenzate dall’attrazione verso il gruppo di appartenenza) e costruire un modello integrato che permetta di comprendere il processo di influenza. Facendo riferimento ai modelli citati in precedenza si ipotizza che le scelte “personali” siano legate a motivazioni personali (costanti per direzione ed intensità), ad un livello di attrazione\coesione verso il gruppo “adeguato” e ad un locus of control interno.Campione105 studenti delle cinque classi delle scuole secondarie. 90 lavoratori divisi per livelli professionali (alto, medio, basso). Metodologia/StrumentiE’ stato costruito un questionario di motivazione al lavoro tramite una intervista strutturata ai lavoratori, realizzata con la tecnica del “Repertory Grid” (Kelly, 1955). E’ stato somministrato il questionario di motivazione al lavoro agli studenti per comprendere la motivazione verso la scelta professionale, al fine di validare il modello di Sonstroem, il questionario di coesione GEQ, Carron et al. (1985); la scala dell’autostima (Marini, 2000); e il locus of control (Di Fabio, 1998). Agli studenti viene richiesto, per comprendere la direzione della scelta (basso profilo, medio e alto), quale professione vorrebbero svolgere. Risultati I risultati sono significativi per p.<.05. Gli studenti, 102 su 105 scelgono professioni di alto profilo differenti dalla reali motivazioni descritte dai lavoratori. La correlazione parziale tra coesione e autostima in relazione al locus con un test a due code è stata confermata r= .214 p= .30 alfa= .05). La correlazione tra autostima e coesione ha evidenziato una relazione positiva (r= .196 p= .45 alfa= .05). Nella seconda e nella quarta classe le motivazioni sono “personali” ma il livello di coesione risulta minore nella quarta. L’analisi della varianza conferma tali differenze per p<.05. ConclusioniLa quarta classe sembrerebbe il periodo delle scelte personali.
scelte lavorative
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Abstract conferenza padova orientamento.pdf

accesso aperto

Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 63.36 kB
Formato Adobe PDF
63.36 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/904984
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact