La garanzia di "un livello elevato di protezione dei consumatori" (art. 38 Carta di Nizza e art. 169 TFUE) alla prova della disciplina italiana delle clausole vessatorie: le clausole nulle "quantunque oggetto di trattativa" ex art. 36, co. 2, cod. cons.