In caso di furto in negozio l'indennizzo da riconoscere al negoziante assicurato va commisurato al danno conseguente al sinistro ovvero la spesa che egli deve sostenere per il ripristino dei beni sottratti e specificatamente il costo di acquisto della merce. Il sovrappiù ricavabile dalla rivendita è profitto, ed è anche sperato, non essendovi mai la certezza di poter rivendere tutta la merce acquistata.

L'assicurabilità del profitto sperato

CASTELLANI, Giulia
2014

Abstract

In caso di furto in negozio l'indennizzo da riconoscere al negoziante assicurato va commisurato al danno conseguente al sinistro ovvero la spesa che egli deve sostenere per il ripristino dei beni sottratti e specificatamente il costo di acquisto della merce. Il sovrappiù ricavabile dalla rivendita è profitto, ed è anche sperato, non essendovi mai la certezza di poter rivendere tutta la merce acquistata.
Contratto di assicurazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/847364
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact