Cura, eros, felicità. Sull'antropologia di Platone