In questo saggio si esaminano le diverse varianti regionali del gusto storicista, prendendo come punto di riferimento le opere presentate dalle manifatture e dagli artisti ceramisti in occasione dell’Esposizione Generale Italiana di Torino del 1884. La manifestazione torinese può infatti essere considerata un valido momento di verifica per comprendere quanto stava accadendo nel settore delle arti decorative in una fase culturale ancora fortemente influenzata da un vivo interesse per le arti, la cultura e i costumi del passato, passione che aveva avuto ampia diffusione in Europa fin dagli anni Trenta dell’Ottocento.

Il revival della ceramica italiana visto attraverso l’Esposizione Generale Italiana di Torino del 1884

CRETELLA, STEFANIA
2012

Abstract

In questo saggio si esaminano le diverse varianti regionali del gusto storicista, prendendo come punto di riferimento le opere presentate dalle manifatture e dagli artisti ceramisti in occasione dell’Esposizione Generale Italiana di Torino del 1884. La manifestazione torinese può infatti essere considerata un valido momento di verifica per comprendere quanto stava accadendo nel settore delle arti decorative in una fase culturale ancora fortemente influenzata da un vivo interesse per le arti, la cultura e i costumi del passato, passione che aveva avuto ampia diffusione in Europa fin dagli anni Trenta dell’Ottocento.
Ceramica italiana dell'Ottocento; Eclettismo; Esposizione di Torino del 1884
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/729763
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact