Il costante interesse del barone Bettino Ricasoli per il proprio castello di famiglia e la stretta collaborazione tra il proprietario e l’architetto Pietro Marchetti sono gli elementi principali che hanno permesso la trasformazione del fortilizio medioevale di Brolio in una raffinata residenza signorile, in linea con il recupero dell’arte e dell’architettura gotica caratteristico della moda revivalistica diffusasi nel corso dell’Ottocento. Per la decorazione interna della cappella gentilizia di San Jacopo il barone si rivolge alla Compagnia Venezia Murano, nota per aver saputo ripristinare le tradizionali tecniche di lavorazione del vetro allora perdute e per aver ridato nuova vita all’antica produzione musiva veneziana. Nell'articolo si ripercorrono le travagliate vicende che hanno permesso l’ideazione e la realizzazione dei mosaici che tuttora ornano la terza campata della cappella

Bettino Ricasoli, Pietro Marchetti e la Compagnia Venezia Murano: la storia dei mosaici della cappella di San Jacopo

CRETELLA, STEFANIA
2011-01-01

Abstract

Il costante interesse del barone Bettino Ricasoli per il proprio castello di famiglia e la stretta collaborazione tra il proprietario e l’architetto Pietro Marchetti sono gli elementi principali che hanno permesso la trasformazione del fortilizio medioevale di Brolio in una raffinata residenza signorile, in linea con il recupero dell’arte e dell’architettura gotica caratteristico della moda revivalistica diffusasi nel corso dell’Ottocento. Per la decorazione interna della cappella gentilizia di San Jacopo il barone si rivolge alla Compagnia Venezia Murano, nota per aver saputo ripristinare le tradizionali tecniche di lavorazione del vetro allora perdute e per aver ridato nuova vita all’antica produzione musiva veneziana. Nell'articolo si ripercorrono le travagliate vicende che hanno permesso l’ideazione e la realizzazione dei mosaici che tuttora ornano la terza campata della cappella
mosaici; Compagnia Venezia Murano; Eclettismo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/729761
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact