I processi d’inclusione degli alunni con disabilità passano anche attraverso la didattica laboratoriale, grazie alla quale la produzione della conoscenza si sposta dai saperi all’esperienza. Vogliamo subito precisare che per laboratorio intendiamo prima di tutto una forma mentis, una pratica del fare che valorizza la centralità dell’alunno. Nella didattica laboratoriale non si insegna e/o si impara, ma si sperimenta operativamente, si pone l’enfasi sull’apprendere attraverso il fare.

Inclusione e didattica laboratoriale

LASCIOLI, Angelo;
2014

Abstract

I processi d’inclusione degli alunni con disabilità passano anche attraverso la didattica laboratoriale, grazie alla quale la produzione della conoscenza si sposta dai saperi all’esperienza. Vogliamo subito precisare che per laboratorio intendiamo prima di tutto una forma mentis, una pratica del fare che valorizza la centralità dell’alunno. Nella didattica laboratoriale non si insegna e/o si impara, ma si sperimenta operativamente, si pone l’enfasi sull’apprendere attraverso il fare.
didattica laoratoriale; disabilità; scuola primaria
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/695365
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact