La corte costituzionale colpisce una norma che essa considerava rappresentare una grave violazione del divieto di ripristino di normativa abrogata in via referendaria. Ma nella sentenza non viene accertata alcuna lesione di competenza legislativa regionale e pertanto tale sentenza non incide sul riparto di potestà legislativa in materia di servizi pubblici locali. La tutela della concorrenza nel settore deve essere comunque assicurata in modo uniforma su tutto il territorio nazionale dal legislatore statale.

servizi pubblici locali e referendum

BERCELLI, Jacopo
2013

Abstract

La corte costituzionale colpisce una norma che essa considerava rappresentare una grave violazione del divieto di ripristino di normativa abrogata in via referendaria. Ma nella sentenza non viene accertata alcuna lesione di competenza legislativa regionale e pertanto tale sentenza non incide sul riparto di potestà legislativa in materia di servizi pubblici locali. La tutela della concorrenza nel settore deve essere comunque assicurata in modo uniforma su tutto il territorio nazionale dal legislatore statale.
servizi pubblici locali
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
servizi pubblici locali e referendum.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 1.95 MB
Formato Adobe PDF
1.95 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/627763
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact