Il fascino della guerra nei romanzi borgognoni