Una tra le novità assolute introdotte dalla riforma organica del diritto delle società di capitali del 2003 è stata l'introduzione delle azioni correlate nell'ordinamento societario italiano. Ampia, al riguardo, è la libertà accordata agli statuti dall'art. 2350, comma 2, c.c. nel determinare il contenuto delle azioni correlate. Particolarmente degna di analisi è parsa la rendicontazione del settore, le cui modalità la norma citata affida anch'essa allo statuto. Nel lavoro si prospetta la tesi per cui appare preferibile l'utilizzo del bilancio d'esercizio anche per la rendicontazione dei risultati del settore, con i necessari adattamenti imposti dalla settorialità del documento contabile.

Il rendiconto dell’art. 2350, comma 2°, c.c.: un bilancio per gli azionisti correlati

MAROCCHI, Marco
2009

Abstract

Una tra le novità assolute introdotte dalla riforma organica del diritto delle società di capitali del 2003 è stata l'introduzione delle azioni correlate nell'ordinamento societario italiano. Ampia, al riguardo, è la libertà accordata agli statuti dall'art. 2350, comma 2, c.c. nel determinare il contenuto delle azioni correlate. Particolarmente degna di analisi è parsa la rendicontazione del settore, le cui modalità la norma citata affida anch'essa allo statuto. Nel lavoro si prospetta la tesi per cui appare preferibile l'utilizzo del bilancio d'esercizio anche per la rendicontazione dei risultati del settore, con i necessari adattamenti imposti dalla settorialità del documento contabile.
azioni correlate; rendiconto; bilancio settoriale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/510355
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact